STEELERS INTIMORITI

Crabs convincenti ma non vincenti.

Grandi giocate, fortissimo avversario di fronte bloccato per tre quarti, età media in campo per i Granchi di soli 24 anni, ma soprattutto un grande cuore e tanta voglia di riscattarsi di fronte a proprio caloroso pubblico. Un paio di sviste arbitrali, che non avrebbero influito sulla vittoria Steelers di 30 a 6 , hanno comunque reso la serata pescarese degna delle migliori giornate di football americano giocato in città.

Coach Stanzani, domenica mattina, ha tenuto a ribadire: “Abbiamo perso, ma giocando come squadra! Abbiamo perso per errori  che si possono correggere. Ma per la prima volta c’erano DUE squadre in campo. Abbiamo giocato come si deve e alla fine bastava guardare negli occhi uno per uno i miei giocatori per vedere che hanno capito che questa e’ la strada giusta. Grazie Ragazzi.
Ieri sera (sabato sera, ndr) vi siete resi conto che il lavoro che stiamo facendo e’ la sola via d’uscita e che non ci si inventano risultati  su personalismi e idee personali. E’ il gioco di squadra che rende questo sport il piu’ bello del mondo.
Tenete stretto quello che avete imparato ieri sera (sabato sera, ndr) e portatelo con voi ad ogni allenamento, avete dimostrato che potete percorrere la strada a testa alta contro chiunque.
Go Crabs!”

Seguirà cronaca della partita.

Ufficio Stampa Crabs

 

Foto di Patricia Pace