QUELLE CHELE DIPINTE DI AZZURRO

Sabato glorioso per le ragazze della palla ovale, per la prima volta nella storia è scesa in campo una selezione nazionale di tackle football femminile, nella cornice del Vince Lombardi di Castel Giorgio, il primo campo di football americano in Europa. Le “Blue Girls“, con solo 2 raduni alle spalle, hanno ospitato la più esperta selezione spagnola, da sempre abituata a giocare ad undici e con gli special team. Il risultato ha premiato le iberiche, che si sono aggiudicate per 21-0 un match avvincente e combattuto; il punteggio però non rende merito alle azzurre che hanno dimostrato un unità di gruppo notevole e delle buone individualità. 

Un pizzico di Abruzzo ha preso parte all’evento: 4 le Lobsters scese in campo, Karen Crocetta (Linebacker), Federica Lattanzio (Wide Receiver), Michela Saltarin (Defensive End) ed Enrica Scalella (Offensive Guard); inoltre all’interno dello staff tecnico tricolore era presente Cristiano Barbiero (Defensive Coordinator dei Crabs) che si è occupato della Defensive Line. 

(Nella foto le 4 Lobsters scese in campo insieme a 2 compagne delle Chimere)

Le Lobsters, da sempre presenti all’interno del Cifaf, sono reduci da un terzo posto nell’ultimo campionato, disputato con lo pseudonimo di Chimere insieme alle ragazze proveniente dalle Fenici Ferrara, attualmente si stanno allenando insieme ai ragazzi dei Crabs che stanno partecipando al campionato di Flag Football ed il prossimo 6 Agosto disputeranno, congiuntamente alle ragazze del One Team, un amichevole 9vs9 contro un team austriaco di tackle football femminile.

Mauro Baldonero

Ufficio Stampa Crabs