Esordio amaro a Perugia

Crabs @ Grifoni 0:31

Pronti, via… 12-0. I Crabs entrano in campo con un paio di drive in ritardo e la partita è subito in salita, ma mentre la difesa trova il modo di arginare l’attacco perugino, orfano di Freddini, il reparto offensivo dei pescaresi non ingrana, messo alla corda da una linea possente e dai blitz costanti dei linebackers. La partita procede senza grosse interruzioni e senza esclusione di colpi, da una parte e dall’altra e il primo tempo si chiude con un altro touchdown rosso del quarterback Bietta su di una corsa esterna. 18-0.
Il primo drive offensivo del secondo tempo non produce nulla per i pescaresi e il punt lascia la palla sulle 50 da dove Bartoccioni si invola con una reverse sulla sideline per il 24-0. Da lì in poi è un dominio delle difese fino alla marcatura del giovane Nimskov che blocca un punt, scalcia la palla in end zone e la ricopre. Il kicker, potente ma impreciso fino a li, per una volta centra i pali ed ecco che prende forma il 31-0 finale. C’è giusto il tempo per registrare un leggero infortunio per De Luca, e per un paio di drive infruttuosi per entrambi gli schieramenti, che i ref fischiano la fine del match.
Ottima prestazione della difesa che ha recuperato un gran numero di palloni, qualcosa da registrare in attacco dove il tempo concesso a De Luca per gestire la partita è sembrato striminzito.
Appuntamento al 12 marzo in quel di Cave per la seconda partita del girone C per i granchi pescaresi col bagaglio un po più pieno di fiducia nei propri mezzi.

Marc Taccone
Crabs Pescara