Rosebowl 2017, Pescara c’è

Ancora una, seppur piccola, soddisfazione dal mondo del football per la città di Pescara. Karen Crocetta, capitano storico delle Lobsters Pescara vincitrici dello scudetto nel 2013, trasferitasi a Milano per lavoro è stata ceduta in prestito per questa stagione sportiva al One Team, squadra che unisce le realtà rosa di Seamen Milano (Sirene) e Redskins Verona (Squaw) e che viene da due campionati vinti.

Nella finale giocatasi lo scorso venerdì al Romeo Menti di Vicenza il One Team ha affrontato e battuto le Underdogs Bologna con il punteggio di 34 a 14 e il prodotto della franchigia pescarese, vestendo l’inconfondibile casco arancione delle Lobsters, ha contribuito da par suo mettendo a segno 7,5 placcaggi e risultando il miglior difensore del suo team nella finalissima. Un successo meritato per Karen e le sue compagne che così alzano per la terza volta consecutiva il trofeo del Rosebowl.

In chiusura ci sono da segnalare i record messi insieme da Karen Crocetta lungo questa trionfale stagione, maggior numero assoluto di placcaggi in stagione con 48,5 (la seconda in graduatoria, la fortissima Melissa Pezza, ne ha 24,5) con una media pazzesca di 9,7 a partita che è la più alta, e di un bel po, di tutti e quattro i campionati maggiori. In carriera, come da tabellini ufficiali, ha messo a segno 127,5 placcaggi in 19 partite, che ne fa, per distacco, il linebacker più efficace della storia del Campionato Italiano di Football Americano Femminile in questi 5 anni di vita. Nel palmares di Karen si contano due “anelli” di campione nazionale ed un premio MVP dell’unico All Star Game femminile giocato fin’ora.
Per chi fosse curioso di vedere in azione questa macchina da guerra con la maglia della nazionale italiana basterà aspettare fino a domenica 23 luglio quando a Castelgiorgio (TR) le azzurre sfideranno le Sirene di Wroklav (Polonia) in una amichevole che potrete seguire via streaming sul canale YouTube Fidaf TV.

Grazie Karen, o come ti chiamiamo noi tifosi, Karenpillar.