Football for Dummies n°1 – Le basi del gioco.

Il 2018 dei Pescara Crabs inizia con una nuova rubrica: Football for Dummies! La mission della nostra nuova rubrica è quella di accompagnare quegli italiani che, in numero sempre crescente, si avvicinano a questo appassionante sport! Nel nostro primo appuntamento cercheremo di spiegare, nel modo più semplice possibile, lo svolgimento generale di una partita di football.

 

Ogni partita si divide in 4 tempi (detti quarti), ognuno dei quali dura 15 minuti. Il tempo del gioco è semi-effettivo:  non ci sono tempi di recupero  e ad ogni interruzione si ferma il cronometro.

Il campo da football è lungo 100 yard (una yarda è lunga all’incirca 91 cm) più le 2 end zone (zone di meta). Alle due estremità sono situate le due porte, a forma di Y, che servono per i calci piazzati.

Si gioca in 11 contro 11 (nella terza categoria italiana, dove militano i nostri Crabs, si gioca in squadre da 9). L’organico di una squadra è diviso in 3 team che entrano in campo per le diverse azioni di gioco: l’offensive team cioè gli attaccanti, il defensive team cioè i difensori, e gli special team cioè le squadre speciali che entrano in campo per i calci (una calcia e poi difende, l’altra riceve e poi attacca).

Il Kick off

Si inizia con il kick off (calcio d’inizio in italiano), eseguito dalla linea delle proprie 35 yard da una delle due squadre (il kick off si ripeterà anche all’inizio del secondo tempo, cioè all’inizio del terzo quarto). La squadra che riceve il pallone deve avere un gruppo di 5 giocatori disposti tra le proprie 50 e 55 yard. I compagni del giocatore che esegue il calcio devono essere in posizione arretrata rispetto al pallone, al momento del calcio stesso ( da notare che i compagni di squadra di colui che calcia non possono prendere il pallone prima che questo abbia percorso 10 yard. Questa eventualità si verifica di rado visto che espone la squadra che calcia a perdere il possesso molto vicino al punto di battuta).

Il giocatore che ha intercettato il kick off comincia a correre verso la end zone avversaria. Genericamente il portatore di palla verrà placcato dai suoi avversari: il punto in cui il giocatore è stato placcato determinerà il punto di inizio della fase principale del gioco.

Lo svolgimento del Gioco

La squadra attaccante ha 4 tentativi (down in lingua inglese) per avanzare almeno di 10 yard. Durante ogni down la squadra in attacco può effettuare un solo passaggio in avanti che superi la linea di scrimmage (la linea virtuale parallela al lato corto del campo, dov’era posizionata la palla all’inizio dell’azione) mentre può effettuare retropassaggi senza limitazioni. Nel caso in cui la squadra attaccante non riesca a superare le 10 yard dopo avere giocato anche il quarto down, la squadra che difende va in attacco e il gioco riprende nella posizione in cui si trova la palla. Superando le 10 yard si ottiene un primo down (first down), cioè il primo di 4 ulteriori tentativi sino al superamento delle successive 10 yard con il pallone, al conseguimento di un touchdown o di un altro genere di segnatura.

La realizzazione di un touchdown (traducibile come una meta), vale 6 punti e dà diritto a una conversione o trasformazione: questa può essere da 1 punto se il pallone è calciato in mezzo ai pali con i piedi dalle 13 yard, o da 2 punti se il pallone è portato in meta con le mani in una nuova azione di attacco da posizione ravvicinata, ossia a 2 yard dalla end zone.

Altri modi per segnare punti sono:

  • realizzare un calcio piazzato da tre punti, field goal in lingua inglese.
  • placcare l’avversario in possesso del pallone all’interno della sua area di meta (end zone in lingua inglese), safety, che vale 2 punti.
  • calciare un drop, che vale 3 punti: in questo caso, dopo lo snap, il quarterback anziché lanciare o passare la palla, la lascia cadere a terra e, al rimbalzo, la calcia verso l’area di meta, facendola passare attraverso i pali.

Dopo una meta si riprende con un kick off da parte della squadra che ha segnato. Questo fa sì che la successiva azione di attacco passi alla squadra che ha subito il touchdown.